COPPA ITALIA – Cinquina Chions. Doppietta di Paordi. Ora il Cjarlins

La doppietta del bomber ligure assieme ai centri di Franciosi, Basso e Urbanetto sigillano il passaggio del turno per i crociati di Zanuttig. La gara esplode nella ripresa

Vince e diverte il nuovo Chions targato Andrea Zanuttig. Prove di bel gioco, di schemi e di tecnica. Segna il cecchino Parodi, arrivato dalla Liguria, con lo score di quasi un gol a partita, che conferma la media mettendo a segno una doppietta in 54’ minuti, prima di lasciare il posto a Urbanetto. Giocatore spesso lontano dal gioco, ma lesto e rapido a raccogliere qualsiasi assist per dare continuità al proprio score.
E’ una formazione gialloblù in progressiva maturazione a livello d’intesa con Vingiano uomo ovunque e il giovane Basso ragazzo di superba capacità polmonare e agonista di razza, pronto a far legna e riproporsi. In occasione del gol, morde gli avversari fino a guadagnarsi il possesso palla e involarsi verso D’Agnolo per poi trafiggerlo.
Ceka, Deana, Vingiano e Parodi costituiscono la nuova colonna vertebrale dei gialloblù e tutto è ancora da affinare, con Tagliavacche subentrato a mezzora dalla fine ancora da scoprire. La coppia di centrali composta da Deana e Pratolino regge bene, in attesa del perfezionamento del tesseramento di Incorvaia.
Il San Luigi esce con le ossa rotte, anche se nella prima frazione si era fatto apprezzare e aveva raccolto almeno due ottime occasioni. Prima del gol di Parodi una diagonale di Bertoni aveva fatto la barba al palo e successivamente al gol, Carlevaris aveva gestito male un pallone all’interno dell’area deviato fortunosamente da un nostro difensore.
Il gol dell’ 1-0 è una perla di Vingiano, che pesca la proiezione di Parodi e lo serve con un preciso lancio sulla corsa. Controllo a proseguire e arrivato nei pressi di D’agnolo in uscita disperata lo supera con una precisa palla sotto il corpo. La gara rimane vivace il San Luigi prova a farsi strada, ma è quasi sempre respinta dalla retrogaurdia pordenonese.
La gara si infiamma ad inizio ripresa, dove il San Luigi capitola tre volte in otto minuti. Franciosi calpesta l’erba verde del Tesolin con assoluta libertà, fino allo stoccata vincente: 2 – 0. Al 6’ palla scippata da Vingiano che penetra in area avversaria e pennella un assist: impossibile sbagliare per Parodi, che da due passi centra il tris. Il San Luigi barcolla, perde fiducia e gli alfieri di Sandrin si smarriscono, dando a Basso la possibilità di calare il poker. La gara cala, il caldo e la fatica, oltre al risultato segnato fanno il resto. Urbanetto appena entrato prova a iscriversi nel tabellino e ci riesce allo scadere su calcio di rigore. Novati parte a ridosso della linea di centrocampo, fa una quarantina di metri e si presenta davanti a D’Agnolo con il portiere che blocca l’attaccante, ma ancora la punta si rialza e si reimpossessa del pallone e nel momento di girarsi trova l’opposizione fallosa di Caramelli che lo atterra, Dagli undici metri Urbanetto spiazza il portiere. In precedenza i verdi adriatici avevano accorciato le distanze con l’ex Vittore, imbeccato dal vivace Lombardi.
Chions al primo turno di Coppa dove sabato incontrerà il Cjarlins Muzane in trasferta, mentre per il San Luigi quindici giorni per rimurginare sugli errori e sulle dinamiche di una Serie D che si prospetta durissima da trattenere.

Di seguito un’ampia sintesi della partita

CHIONS – SAN LUIGI 5 – 1
Gol: pt. 12’ Parodi; st. 2’ Franciosi, 6’ Parodi, 10’ Basso, 41’ Vittore, 45’ Urbanetto rig.

CHIONS – Ceka, De Cecco, Piani (st. 39’ Contento), Vingiano, Pratolino, Deana, Acampora (st. 21’ Novati), Basso (st. 35’ Toso), Parodi (st. 9’ Urbanetto), Franciosi, Miotto (st. 15’ Tagliavacche). All. Zanuttig

SAN LUIGI – D’Agnolo, Jaznezic (st.4’ Giovannini), Bertoni, Male (st. 17’ Vittore), Villanovich, Caramelli, De Panfilis (st. 24’ Abdulai), Di Leonardo, Ciriello (st. 26’ Mazzoleni). Carlevaris, Disnan (st. 15’ Lombardi). All. Sandrin

ARBITRO: Menozzi di Treviso

NOTE: Angoli 5 – 7. Ammonito Villanovich (San Luigi). Spettatori crica 300. Recupero 1’ e 3’

LE FORMAZIONI UFFICIALI:
APC CHIONS:
1.Ceka (2000) 2.De Cecco (1999) 3.Piani (2001) 4.Vingiano 5.Pratolino 6.Deana
7.Acampora (CAP) 8.Basso (2000) 9.Parodi 10.Franciosi 11.Miotto

A disposizione di mister Andrea Zanuttig:
12.Rosada (2002) 13.Contento 14.De Min (2001) 15.Tagliavacche 16.Spadera (2000) 17.Toso (2001) 18.Kurjakoviv (2000) 19.Novati 20.Urbanetto

SAN LUIGI:
1.D’Agnolo 2.Ianezic 3.Bertoni 4.Male 5.Villanovich 6.Caramelli (1999) 7.De Panfilis (2001) 8.Di Leonardo (2001) 9.Ciriello 10.Carlevaris (2000) 11.Disnan

A disposizione di mister Sandrin
12.Furlan 13.Vittore 14.Giovannini 15.Fino (2002) 16.Abdulai (2001) 17.Tonini (2000) 18.Tentindo 19.Mazzoleni (2001) 20.Lombardi

Ecco i convocati di mister Zanuttig per il primo impegno ufficiale:
PORTIERI:
Ceka; Rosada
DIFENSORI:
Contento; De Cecco; De Min; Deana; Pratolino; Piani
CENTROCAMPISTI:
Basso; Kurjakovic; Miotto; Spadera; Tagliavacche; Toso; Vingiano
ATTACCANTI:
Acampora; Franciosi; Novati; Parodi; Urbanetto.
Appuntamento a domani pomeriggio alle 16:00 per la partita! Vi ricordiamo che con l’app Bippo appena arriverete allo stadio riceverete le formazioni ufficiali.
Ecco il link per scaricarla: https://bippo.it/bippo-store/

In preparazione alla sfida di Coppa di domenica, primo impegno ufficiale della stagione, conosciamo dalle parole del Direttore Sportivo Simone Vido i nostri avversari: il San Luigi Calcio.
“E’ una squadra collaudata che ha cambiato poco dopo aver vinto lo scorso campionato di eccellenza con ben 16 punti di vantaggio sulla seconda. Magistralmente guidati da mister Sandrin, è un collettivo che ormai gioca a memoria. Sono giovani e con tanti ragazzi pescati dal loro vivaio che è uno dei più forti della regione.
Dispongono di un tridente d’attacco di primo livello con la classe del 2000 Carlevaris, l’esperienza di Muiesan e l’esplosività di Ciciriello. Dietro e in mezzo tanti debuttanti.”
Ex di turno Marco Disnan: anche lui prodotto del vivaio del San Luigi ha vinto l’eccellenza quest’anno dopo averla vinta con noi nella stagione 2017/2018.