LE FORMAZIONI UFFICIALI

CHIONS:

1.Ceka (2000) 2.De Cecco (1999) 3.Piani (2001) 4.Miotto 5.Deana 6.Acampora 7.Novati 8.Spadera (2000) 9.Urbanetto CAP 10.Franciosi 11.Vingiano

a disposizione di mister Zanuttig

12.Rosada (2002) 13.Contento (2000) 14.Piga (2002) 15.De Clara (2002) 16.Pratolino 17.Kurjakovic (2000) 18.Basso (2000) 19.Lascala (1999) 20.Parodi

CALDIERO TERME:

1.Anderloni (2000) 2.Boudraa 3.Baldani (2000) 4.Martone (2002) 5.Colman Castro 6.Dall’Ara 7.Zerbato CAP 8.Negri 9.Ferretti 10.Viviani 11.Marini (1999)

a disposizioni di mister Soave

12. Fortunato 13.Sacchetto (2000) 14.Falchetto 15.Braga (2001) 16.Vanzetta (2000) 17.Laperni (2001) 18.Filiciotto 19.Santi 20.Brunazzi

 

Scopriamo i nostri avversari della prima giornata di questa nuova stagione dalle parole di Pieri Leonarduzzi:

 

“Il Caldiero Terme è una delle 3 squadre veronesi che andremo ad affrontare nelle prime 4 gare di campionato.

Lo scorso anno militava nel girone A di Eccellenza Veneta (secondo posto alle spalle del Vigasio) e sono saliti di categoria attraverso i ripescaggi di Coppa Italia (secondo posto alle spalle del Casarano).

Normalmente adottano il modulo 4-4-2, sono forti fisicamente in tutti i reparti, ben assortiti con giocatori esperti e giovani di qualità.

Fra i più noti e “maturi” spiccano i nomi dell’ex pro Gustavo “Rulo” Ferretti, Santi (ex Adriese) e capitan Zerbato (ex Legnago) in attacco.

nella foto il bomber “Rulo” Ferretti

A centrocampo Viviani fratello del fresco campione Europeo di ciclismo e Negri. Entrambi sono ex professionisti.

In difesa Colman Castro (ex Campodarsego) e Dall’Ara (ex Levico). A questi si aggiungono giovani come Anderlani e Vanzetta  (settore giovanile del Chievo).

Il mister è Cristian Soave vecchia conoscenza del calcio Friulano: ha militato nel Pordenone di Setten in serie D dal 2000 al 2002 conquistando la promozione in C2 (attaccante DOC, quasi 100 presenze e 50 gol coi ramarri).

E’ una squadra compatta, con più soluzioni, da affrontare con molta attenzione e concentrazione. Non dovremo avere fretta di colpire, ma aspettare il momento giusto!

PS L’anno scorso sono sempre arrivati secondi, speriamo arrivino anche domenica 🙂 ”